Patrizio Maiavacca, abita a Piacenza; laureato in Matematica, ha svolto negli anni la sua attività lavorativa in ambito informatico. Nei primi anni 70 si appassiona alla fotografia e partecipa, fino agli inizi degli anni ’90, a concorsi nazionali ed internazionali ottenendo vari riconoscimenti. I principali temi a cui si è dedicato durante il suo percorso fotografico sono la foto sportiva – nei primi anni – poi e tuttora la fotografia di ricerca e di paesaggio.
Molte immagini sono state pubblicate in cataloghi e riviste; ha partecipato negli anni a varie mostre collettive e collabora, con proprie immagini, a progetti per la realizzazione di libri fotografici.

La fine del viaggio

Le immagini silenziose e immobili documentano storie concluse, declinate nel passato, di automezzi, barche, roulotte, fotografati nella loro situazione di fine di quel servizio, che un tempo - probabilmente per loro molto più felice - questi svolgevano. “La fine del viaggio” si pone come obiettivo di raccontare con rispetto, senza compiacimenti, né commiserazione, storie di separazione dal sapore delicato, cercando di restituire dignità ad oggetti che conservano, nel loro vissuto, ancora tracce di un passato mai raccontato perché intimo, privato. Avventuroso, forse.


 

autoritratto_Patrizio_Maiavacca.jpg

Patrizio Maiavacca